SALUTE NEWS – Dormire con il cellulare sotto il cuscino metterebbe a rischio circa il 40% delle persone che hanno questa brutta abitudine, rischiando ogni giorno una emorragia celebrale. È quanto affermano alcuni studiosi della Trent University del Canada i quali sostengono che le radiofrequenze che emettono i forni a microonde, i cellulari e le rete Wi-Fi, possono causare “allergie”.

Ogni anno le persone che diventano ipersensibili a qualsiasi tipo di onde elettromagnetiche aumenta evidenziano ormai quelli che stanno diventando sintomi molto comuni: emicrania, crisi ipertensiva, difficoltà di respirazione, aumento della frequenza cardiaca, difficoltà di concentrazione e problemi di memoria.

I ricercatori, pur affermando che sono solamente all’inizio della ricerca, affermano che non vi è alcun dubbio che l’inquinamento elettromagnetico causato da dispositivi che ci circondano ogni giorno, dalle antenne dei cellulari fino alle

reti Wi-Fi, hanno effetti negativi sulla salute umana.

Ricordiamo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato, all’inizio di giugno, un report basato su una ricerca in 13 paesi dell’Unione europea, che ha evidenziato che gli utenti più attivi con telefoni cellulari hanno il 50% in più di probabilità di soffrire di un tipo di cancro chiamato “carcinoma“. Il report consiglia agli utenti di effettuare chiamate non più lunghe di tre minuti e di scollegare il dispositivo durante la notte, o almeno di tenerlo lontano dalla camera da letto mentre si dorme.