INCENDIO IN CINA – Le fiamme hanno distrutto un’edificio all’interno di un impianto di allevamento e lavorazione di pollame nel nord est della capitale, nella città cinese di Dehui, all’alba di quest’oggi; molti operai sono rimasti intrappolati all’interno dell’edificio.

Le vittime dell’incendio, che inizialmente erano state stimate come 55, secondo i dati aggiornati sarebbero salite ad almeno 119 persone.

Le cause dell’incendio pare siano da attribuirsi a tre esplosioni avvenute di prima mattina, come ha detto la Xinhua News Agency.

Il dipartimento provinciale dei vigili del fuoco ha per ora attribuito le esplosioni ad una fuga del gas che viene tenuto sotto pressione come parte del sistema di raffreddamento negli impianti di lavorazione della carne.

L’impianto di allevamento e lavorazione del pollame in cui si è sviluppato l’incendio è uno dei numerosi nella zona, in cui i polli vengono macellati e poi rapidamente tagliati in pezzi e immessi sul mercato. L’intero processo avviene in condizioni simili a quelle delle strutture di congelamento e le strutture sono di solito arricchite con grandi quantità di schiuma isolante, infiammabile, per mantenere una temperatura refrigerata costante negli ambienti.

L’emittente televisiva di Stato CCTV ha parlato di operai non identificati, l’incendio è scoppiato durante un cambio di turni e potrebbe aver avuto origine nel momento in cui circa 350 lavoratori sono presenti in uno spogliatoio dell’impianto della Jilin Baoyuanfeng Poultry Co.

Il rappresentante del governo provinciale si è rifiutato di fornire il suo nome, ma ha detto di aspettarsi che il bilancio delle vittime continui a salire ulteriormente.

L’interno dell’edificio in fiamme è stato definito “complicato”, uscite strette e un cancello bloccato hanno reso la fuga quasi impossibile, e poi i soccorsi particolarmente ardui.
I racconti dei sopravvissuti concordano, ma per fortuna circa 100 persone sono riuscite comunque a fuggire dall’edificio malgrado il panico dato dalle fiamme che si propagavano velocemente e il buio per via dell’energia elettrica saltata.

L’area intorno allo stabilimento è stata evacuata, riporta per CBS News, Shuai Zhang. Le autorità stanno monitorando anche i danni all’ambiente nella zona circostante, mentre dall’incendio domato dopo più di sei ore, si continua ad alzare un denso fumo nero, come si vede nel video AP, tratto da YouTube.