NOVITÀ NELLE INDAGINI – La scomparsa di Roberta Ragusa ha un colpo di scena, non confermato ufficialmente: il ritrovamento di oggetti legati all’imprenditrice pisana.

La notizia, data dal Tgcom 24, è che nuovi reperti legati alla scomparsa di Roberta Ragusa, avvenuta nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2013, sarebbero nelle mani degli inquirenti.

Il luogo del ritrovamento dei reperti, “un sito segreto”. La natura stessa dei reperti non è stata chiarita: indumenti? Oggetti personali? Resti umani?

La fonte della rivelazione: Tgcom 24, che oltre a dare la notizia, chiede conferma al Procuratore di Pisa, Ugo Adinolfi.


La risposta ufficiale del Procuratore è stata: “Non ho niente da dire su questo punto. Non so chi possa aver detto queste cose”.

L’atteggiamento dei Carabinieri, sul caso Roberta Ragusa continua ad essere di massimo riserbo, nessuna notizia ufficiale di una svolta nelle indagini, legata alle rivelazioni del Tgcom 24.

Le indagini proseguono, coordinate dal pm Aldo Mantovani, dal reparto operativo di Pisa, guidato dal colonnello Gianni Fedeli e dal capitano Michele Cataneo.

Indagato, fino ad ora, il marito di Roberta Ragusa, Antonio Logli, per omicidio volontario e occultamento di cadavere.