Rapporto Istat 2017: il risparmio invade le case degli Italiani

Un’Italia povera e con un budget mensile ridotto all’osso: questa la sentenza proclamata dall’Istat che – attraverso il proprio Rapporto 2017 – ha sottolineato quello che molti di noi già sospettavano. Ovvero un calo molto forte dei redditi delle famiglie italiane, ed una forbice sempre più ampia fra ricchi e poveri. Secondo le misurazioni presentate dal Rapporto Istat 2017, infatti, 3,5 milioni di famiglie italiane sono attualmente prive di qualsiasi forma di reddito fisso, il che significa che il 14% della nostra popolazione è costretta ai salti mortali per arrivare a fine mese.

Ed ecco perché risparmiare sulla spesa alimentare diventa un aspetto cruciale. Sono infatti poche le voci di costo che raggiungono il suo livello. Vediamo quindi come risparmiare sulla spesa con 3 semplici metodi.

1. L’importanza della lista della spesa

Fare una lista della spesa prima di recarsi al supermercato rappresenta uno dei metodi più efficaci per risparmiare sugli acquisti e per evitare le spese superflue: nulla di nuovo, in fondo, perché questa strategia esiste da sempre, e da sempre viene sfruttata dai risparmiatori più attenti. Ma come funziona, e qual’è l’utilità di questa mossa? Con una lista della spesa già preparata a casa, è possibile recarsi al supermercato avendo già le idee molto chiare sui generi alimentari da acquistare, il che mette al riparo da spese inutili e da costi legati a qualche tentazione di gola. Inoltre, preparare a casa questa lista consente anche di avere il polso della nostra dispensa e del nostro frigo, prima di acquistare qualsiasi cosa.

2. Fare la spesa su Internet

Anche nel risparmio al supermercato bisogna prendere atto del futuro che avanza: oggi, infatti, avete la possibilità di fare la spesa online sfruttando i servizi di e-commerce alimentare forniti dai grandi supermercati. Il che vi consente di risparmiare – oltre al vostro tempo – anche il vostro denaro: il motivo? Fare la spesa online conviene soprattutto per via delle promozioni e della possibilità di comparare diverse offerte, come ad esempio le offerte Coop. Così facendo sarete in grado di aggiungere i vostri prodotti scontati nel carrello virtuale, tenendo anche d’occhio il vostro scontrino.

3. Fare la spesa a stomaco pieno

Il cervello è un organo che, nella maggior parte dei casi, ha il totale controllo sul nostro organismo. Ma lo stomaco rappresenta una grande eccezione a questa regola: ve ne accorgerete se andrete a fare la spesa a stomaco vuoto, perché il vostro organo reclamerà immediatamente del cibo, e vi ritroverete ad acquistare qualsiasi cosa vi capiti sotto il naso, presentandovi alla cassa con un carrello pieno di prodotti sostanzialmente inutili. Ed ecco che fare la spesa recandovi al supermercato sazi, vi consente di dare maggiore potere decisionale al vostro cervello, e di risparmiare tantissimi soldi alla cassa.