COCA-COLA – Dopo il caso di dipendenza da Coca-Cola da parte di una madre e di una adolescente in fin di vita, la rivista scientifica americana PopSci decide di pubblicare in un articolo tutti gli effetti collaterali dovuti al troppo consumo della bevanda. L’ultimo caso riguarda proprio una 31enne di Monaco che per continui svenimenti e aritmie cardiache è stata sottoposta ad esami medici. Effettuati tutti i controlli, la donna è stata obbligata a confessare il suo segreto: per 16 lunghissimi anni non ha mai bevuto un sorso d’acqua ingerendo solo ed esclusivamente Coca-Cola.

Le diagnosi mostrano le dannose conseguenze alla salute della bevanda sul corpo umano.

La frequenza cardiaca di un cuore sano dovrebbe essere di un intervallo QT (distanza fra l’onda T e Q della frequenza cardiaca) di 450 ms mentre, quello della donna risultava di 610 ms causandole dei forti problemi cardiaci. Invece il potassio presente nell’organismo era circa la metà, 36 mg/dl, di quella che viene reputata la quantità normale per un essere umano. La tentazione di comprare altre bevande della marca, soprattutto grazie alla nuova trova della Coca-Cola personalizzata, è stata un’enorme sfida per la 31enne. Spaventata però dagli effetti sul corpo, sotto consiglio dei medici ha deciso di non concedersi più nemmeno un sorso riuscendo poi a tornare ai valori normali.