PICCOLA, GRANDE PROTAGONISTA – Quvenzhané Wallis, attrice di soli 9 anni candidata all’Oscar come migliore attrice, per l’interpretazione nel film “Re della terra selvaggia”, è stata offesa su Twitter dal sito “The Onion”. Il sito americano di satira e intrattenimento, che spesso scade nel parlare grasso e irriverente. In un tweet postato nella notte di domenica, il sito apostrofava la piccola attrice con la parola più offensiva dell’inglese americano “C-Word”. Le polemiche su tale mancanza di rispetto nei confronti di una bambina, che per di più si è fatta onore nel suo ruolo, nella sua professione, e persino sul red carpet della serata degli Oscar, non sono tardate ad arrivare. Steve Hannah, amministratore delegato di The Onion, ha dichiarato di ritenere il tweet privo di umorismo e nel giro di un’ora il messaggio era sparito dal social network.

Oggi le scuse ufficiali attraverso i media.

A nome di The Onion, offro le mie scuse personali per Quvenzhané Wallis e l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, per il tweet che è stato diffuso ieri sera durante gli Oscar“, ha detto Steve Hannah, aggiungendo che “Nessuna persona dovrebbe essere sottoposta a un tale insensato commento, privo di umorismo e mascherato da satira“. Ora le procedure di pubblicazione su Twitter sono state modificate e sottoposte a regole più severe.

Una buona notizia che riguarda sempre la piccola Quvenzhané Wallis è invece che sarà Annie, la protagonista della nuova versione dell’omonimo musical di Broadway del 1977 che divenne già film nel 1982. Siamo certi che in “Annie” la piccola attrice saprà farci apprezzare anche le sue doti di cantante e ballerina.