Qual'è oggetto spaziale più distante nel Sistema Solare

Vi siete mai chiesti cosa c’è all’estremo più lontano del nostro Sistema Solare? Un oggetto stellare scoperto nel 2018 e soprannominato Farfarout (o ‘molto molto lontano’) è sicuramente il più distante finora trovato nel nostro Sistema Solare, come confermato dagli astronomi responsabili del telescopio Gemini e altri simili, afferma una dichiarazione del Laboratory National Research Institute of Optical-Infrared Astronomy (NOIRLab), amministrato dalla Association of North American Universities for Research in Astronomy (AURA).

Il debole oggetto spaziale è stato inizialmente rilevato dal telescopio Subaru da un team di ricercatori guidati dall’astronomo Scott Sheppard, che ha stimato che si tratta di circa 132 unità astronomiche dal Sole (‘au’, la distanza media tra quella stella e la Terra). cioè più di 3,5 volte più lontano di Plutone.

Sulla base delle nuove osservazioni, basate sulla sua luminosità e distanza, il team stima che l’orbita di Farfarout sia notevolmente allungata, raggiungendo 175 au dal Sole nel suo punto più lontano e circa 27 au nel suo punto più vicino, e che abbia una larghezza di circa 400 chilometri, il che significherebbe che è un pianeta nano.

“È probabile che Farfarout sia stato gettato fuori dal Sistema Solare avvicinandosi troppo a Nettuno in un lontano passato”, ha detto Chad Trujillo della Northern Arizona University e uno dei coautori dello studio, aggiungendo che è anche possibile che “Nel futuro Farfarout interagisce ancora e fortemente con Nettuno, poiché le loro orbite si intersecano ancora “.

Tuttavia, gli scienziati sono fiduciosi di avere ancora più oggetti molto distanti dal Sole da scoprire “. Solo grazie ai progressi compiuti negli ultimi anni con le fotocamere digitali di telescopi molto grandi è stato possibile scoprire, in modo efficiente, oggetti così distanti come Farfarout (…) Farfarout è solo la punta dell’iceberg di oggetti molto distanti nel Sistema Solare “, ha detto Sheppard.