Rabbini: comprare candele e prepararsi per 3 Giorni di Oscurità

I mistici di tutte le religioni e di tutti i paesi hanno parlato a lungo di un presunto evento imminente noto come “Tre giorni di oscurità” (3 Days Of Darkness). Per alcuni, la domanda non è se accadrà, ma quando.

Un paio di anni fa, le persone “hanno iniziato ad avere sogni”. Certo, c’erano sogni prima, ma stiamo parlando di sogni e visioni massicce, in cui quei “Tre giorni di oscurità” o qualcosa di simile appaiono. Come molti sostengono, “nessuno menziona mai le date, ma data l’onda generale da qualche parte sul piano astrale era chiaro che sarebbe avvenuta presto”. Secondo Marie Julie Jahenni, una delle suore cattoliche a cui furono mostrati i “Tre giorni di oscurità” nel 1884, tutto avverrà inaspettatamente.

La Profezia

“Ci saranno disordini e rivoluzioni, quindi l’Europa sprofonderà nel caos, e poi le luci si spegneranno improvvisamente. Questo avverrà di giovedì, quindi i tre giorni di oscurità saranno giovedì, venerdì e sabato.

I rabbini parlano già di accendere candele… Alcune fonti israeliane avvertono che dall’inizio del mese di Adar (12-02) inizia la 2a fase di redenzione. La prima fase sono stati i virus e la seconda fase, la guerra. Il 9 febbraio è stato diffuso un altro video sullo stesso canale, che Israel365 News racconta in dettaglio. (Guardalo alla fine dell’articolo)

Il video è una registrazione audio in ebraico ricevuta da una persona anonima che racconta nuovamente le parole che ha sentito personalmente dal rabbino Yakov Yitzhak Biderman, che ora è a capo dell’enorme ramo del giudaismo di Lelov. Secondo il rabbino, la predetta “Stella di Giacobbe“, che molti sospettano sia Nibiru, inizierà ad influenzare la Terra da questa settimana, più precisamente, dal mese di Adar, che inizia oggi 12 febbraio:

“Il rabbino ha detto che dovremmo iniziare a vedere gli effetti della stella dall’inizio del mese ebraico di Adar. Dopo Rosh Chodesh (l’inizio del nuovo mese), molte cose inizieranno ad accadere nel mondo. L’arrivo della stella sarà solo uno di loro”, recita il video.

“Il rabbino ha incaricato le

persone di preparare candele e altre cose del genere, perché allora ci sarà una grande oscurità. Ci saranno anche terremoti in tutti i paesi tranne Israele. In Israele, i danni saranno molto inferiori. Quando gli ho chiesto come dovremmo prepararci, il rabbino ha detto che non c’era niente che potessimo fare. L’unica cosa che possiamo fare è credere in Dio”, racconta il testimone le parole del rabbino.

Il famoso ricercatore sulla questione di Nibiru, il signor Yuval Ovadiy, è stato invitato a commentare il video di Israel365 News. Ha ricordato che molti mistici ebrei hanno messo in guardia sulla “Stella di Giacobbe”, in particolare Vilna Gaon, che ha detto che “il potere di questo sistema stellare potrebbe distruggere il mondo“.

Rabbi Moses ben Maimon, un’importante autorità della Torah del XII secolo le cui decisioni sono ancora utilizzate come legge, aveva precedentemente messo in guardia contro lo stesso. Ha detto che “l’apparizione di questa stella premesiana sarebbe catastrofica e sarebbe accompagnata da disastri naturali estremi”.

Tuttavia, la profezia più interessante sembra essere quella del “Libro dello Zohar“, dove la “Stella di Giacobbe” è descritta come “una stella con sette stelle che ruotano attorno ad essa”. Secondo una versione, “le persone possono cadere in un sonno letargico il 19 marzo e svegliarsi il 21 marzo, già in un altro spazio”, e questo sarebbe lo scenario più mite. Durante questo periodo, “il pianeta cambierebbe dimensione“. Ma ricordiamo ai nostri lettori prima di concludere l’articolo che queste sono tutte solamente supposizioni.