PARK JAE-SANG, in arte PSY tocca il record di visualizzazioni per il suo video su YouTubeGangGnam Style”. Il 24 novembre 2012 sorpassa il precedente record, detenuto da “Baby” di Justin Bieber, con la differenza che, mentre Baby è in Rete da quasi due anni, le visualizzazioni di GanGnam Style sono state accumulate dal giugno di questo stesso anno e continuano ad essere incrementate a ritmo vertiginoso.

Il debutto di PSY avvenne nel 2001, nel settore musicale del K-pop, tipico della Corea. PSY è infatti un paffuto rapper sudcoreano di 34 anni di età, dotato di buona preparazione musicale, umorismo e ironia. Con GanGnam Style, il video più visto nella storia di YouTube, sale alle vette del riconoscimento del pubblico mondiale, che non si limita a vedere il video, ma ne sottolinea il gradimento con “Mi piace”, lo ripropone in altri video in parodie e citazioni, lo danza in flash mob anch’essi da record (Parigi, Roma e Milano).

La canzone GanGnam Style ha raggiunto la posizione numero due nella classificaUSA Billboard e vi rimane da sette settimane di fila, ha guadagnato i primi posti in numerose classifiche a livello globale.

La febbre del GanGnam Style ha travolto personalità anche notevoli non solo del mondo dello spettacolo, come Madonna o il rapper Hammer; il segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon, il primo ministro britannico David Cameron e il presidente americano Barack Obama hanno provato a ballare in GanGnam Style o hanno manifestato pubblicamente la loro meraviglia e il loro apprezzamento per il tormentone fenomeno del 2012.

YouTube stesso, nel suo blog, definisce il video GanGnam Style “un enorme successo a livello globale diverso da qualsiasi cosa si sia mai vista prima“.

La notorietà di PSY è vissuta con un misto di orgoglio e di sorpresa nel suo paese d’origine, la cui industria musicale è stata a lungo dominata da sofisticate e studiate band.

Dopo aver preso d’assalto l’Asia negli ultimi dieci anni con passi di danza di precisione militare, il genere musicale K-pop ha ottenuto un certo riscontro di fan, minimo ma in crescita tra gli adolescenti anche in Europa e in America. Nessuno si era ancora mai avvicinato alla popolarità mondiale di PSY e del suo brano.

PSY è proprio l’opposto delle nostre tipiche star del K-pop, che sono estremamente prevedibili e di cui ogni singola mossa è rigorosamente dettata dal loro agente“, ha detto all’agenzia di stampa AFP l’autorevole critico musicale Kang Hun. “Penso che GanGnam Style è di un tale umorismo che non è appesantito dallo stile bad-boy del suo autore. E a quanto pare la gente di tutto il mondo può cogliere il suo autoironico senso dell’umorismo“.

GanGnam Style, un fenomeno della cultura pop mondiale.

Lo humor, soprattutto la satira, sono rari nel panorama tradizionale della musica coreana, abbinati al contrasto di PSY con i suoi colleghi della musica pop, fa del rapper un fenomeno globale, ma esule sia dalla tradizione che dalla modernità della musica coreana. Il cantante, famoso in patria per le sue performance teatrali divertenti ed esplosive, è stato a lungo considerato una figura provocatoria in Corea.

PSY fu condannato a Seoul perché colto in flagranza di reato nel fumare marijuana. Molte delle sue prime canzoni e molti dei suoi primi video musicali sono stati censurati e vietati ai minori di 18 anni a causa dei testi eccessivamente espliciti o contenenti parolacce.

Nel 2007 PSY è stato costretto a svolgere un secondo periodo di servizio militare obbligatorio, dopo che fu accertato che aveva continuato a curare i suoi interessi nel campo dello spettacolo durante il suo primo periodo di leva di due anni.

PSY disse una volta in un’intervista all’agenzia di stampa Yonhap: “Il mio motto è quello di essere divertente, ma non stupido“. Pare che con GanGnam Style il cantante, autore, ballerino e coreografo sia riuscito nell’intento.

Resta da vedere se GanGnam Style si rivelerà qualcosa di più di una un caso unico e isolato. PSY sta per pubblicare un nuovo album, in inglese e coreano, la cui uscita è prevista proprio all’inizio del 2013. L’album di PSY sarà distribuito a livello mondiale.

Sarà difficile replicare il successo di GanGnam Style, ha detto Koo Han-Hyun, capo del Korean Wave Research Institute, che studia la diffusione in Asia dei prodotti della cultura pop della Corea del Sud: “La sua prossima canzone sarà in grado di accumulare almeno centinaia di milioni di fruitori, a causa della popolarità del GanGnam Style, ma non sarà mai più popolare di questo“.

GanGnam Style, un successo troppo grande per essere bissato.