Come promuovere un evento estivo in tre mosse
foto da doujador.it

Che si tratti di una festa in spiaggia, di un concerto in piazza o di una sagra di paese, organizzare un evento estivo rappresenta una sfida impegnativa ma anche affascinante e divertente. Di sicuro, si dovrà pubblicizzare nel miglior modo l’appuntamento per fare in modo che più persone possibili si interessino alla cosa.

L’organizzazione di un evento comporta tanto lavoro, soldi e settimane (se non mesi) di impegno. A nessuno, quindi, farebbe piacere se l’appuntamento si rivelasse un flop. Per far sì che l’evento ottenga l’attenzione che merita, occorre promuoverlo nel modo più giusto ed efficace.

Per fare in modo che la gente si interessi alla sagra, al concerto o alla festa, serve metterla a conoscenza dell’appuntamento. Ed è qui che alcuni accorgimenti “pubblicitari” vengono in soccorso per dare visibilità all’evento.

Individua il tuo Target – Se vuoi che l’attività di promozione dia i suoi frutti, devi prima di tutto rivolgerti alle persone potenzialmente interessate a quel tipo di evento. Soltanto dopo aver individuato il target sarà possibile ottimizzare l’impegno pubblicitario, anche in termini di tempo e denaro, facendo in modo che il messaggio arrivi a chi deve arrivare.

Definisci il budget – La scelta della strategia di comunicazione dipende anche dal budget che gli organizzatori hanno a disposizione e che sono disposti a spendere.

In base alle caratteristiche dell’evento bisognerà poi scegliere la modalità di promozione più adatta per raggiungere le persone potenzialmente interessate. Puoi pubblicare un annuncio o un “redazionale” su una testata giornalistica locale, o comprare uno spazio radiofonico per parlare dell’evento: si tratta però di soluzioni abbastanza costose da percorrere. Se hai un budget risicato, non ti restano che 3 vie per promuovere l’appuntamento che stai organizzando: il passaparola, il volantinaggio e… internet!

1.
Il passaparola

Le persone tendono a partecipare più volentieri a una festa se sanno che altri amici o conoscenti parteciperanno. Inizia col parlare dell’evento agli amici, a loro volta coinvolgeranno altre persone interessate.

2. Volantini e adesivi

Un ottimo e intramontabile modo per pubblicizzare un evento locale è servirsi di volantini e della stampa adesivi personalizzati, con una grafica accattivante e tutte le informazioni più importanti – evento, data, ora e posto – elencate in modo chiaro e immediato. Non resta che rivolgersi a una buona tipografia online (il servizio è veloce ed economico) e scegliere dove appiccicare gli adesivi e dove distribuire i volantini, ovviamente dopo un’attenta analisi dei punti… strategici!

3. Blog e social network

Ultimo, ma non ultimo: sfrutta i canali di comunicazione offerti da internet. Puoi creare l’evento 2.0 sui social network e spargere la voce a suon di like, inviti e condivisioni, oppure dar vita appositamente ad un piccolo sito o blog, dove descrivere l’evento, le modalità per partecipare e i prezzi e dove pubblicare le foto di eventuali edizioni precedenti. Raccogliere tutte le informazioni in uno spazio digitale consente di gestirle – nel caso modificarle – più facilmente e con maggiore flessibilità (ad esempio pubblicando tempestivamente un avviso nel caso l’evento fosse rinviato per maltempo).

La strategia migliore per pubblicizzare un evento? Sicuramente un mix dei punti elencati sopra: passaparola, online e offline, e materiale grafico da diffondere in punti strategici. Le diverse forme di promozione possono interagire tra loro, garantendo il successo e la partecipazione all’evento che stai organizzando.