Francesco Calamandrei è morto ieri per cause naturali, colui che fu sospettato essere il personaggio nascosto dietro gli ultimi 4 omicidi del mostro di Firenze.

Il decesso dell’ormai 71enne Calamandrei è avvenuto nell’androne della sua casa a San Casciano Valdipesa, in provincia di Firenze, la morte per cause naturali sarà verificata con una autopsia, disposta dalla Procura come atto dovuto.

Coinvolto nell’inchiesta sul mostro di Firenze, sospettato di essere il mandante dei delitti compiuti da Pacciani e da i cosiddetti compagni di merende, fu assolto definitivamente e con formula piena nel processo del 2008, la figlia ha ribadito dopo la morte dell’ex farmacista: “Ricordiamo a tutti che è stato assolto perché il fatto non sussiste e che la sentenza è passata in giudicato“, e chiede “Almeno da morto, ora lasciatelo in pace“.