Francia-Italia 1-1, Loiseau risponde a Salvini e palla al centro.

Salvini sta esponendo l’Italia ad una critica internazionale abbastanza forte che però a nostro parere è controproducente se non si attua nella free-zone della diplomazia. Nei giorni scorsi Salvini si era lanciato contro il presidente francese Macron definendolo pessimo assieme al suo governo. Il tema centrale della discussione è sempre lo stesso, i migranti:

“La Francia ha poco da arrabbiarsi. Il problema dei migranti ha tante cause, c’e’ chi va in Africa non a creare sviluppo ma a sottrarre ricchezza a quei popoli e a quel continente. La Francia è tra questi. In Libia la Francia ha interessi opposti a quelli italiani e non ha alcun interesse a stabilizzare la situazione. La Francia ha respinto migliaia di migranti, comprese donne e bambini, alla frontiera.

Lezioni di umanità e generosità da Emmanuel Macron non ne prendo”.

Affermazioni che continuano a creare non poca tensione con la Francia che storicamente sappiamo non essere molto aperta a ricevere critiche. Una tensione tra Italia e Francia che però, a quante pare, la coppia Di Maio e Salvini non ha nessuna intenzione di mitigare. E la nuova risposta della Francia non si è fatta attendere.

La Francia non si farà trascinare nella “gara di chi è più stupido” con l’Italia, ha dichiarato la ministra per gli Affari europei Loiseau, sulla “querelle” diplomatica tra Roma e Parigi, scoppiata dopo le dichiarazioni di Di Maio, e il successivo rilancio di Salvini, sulla Francia colonialista che impoverisce l’Africa. “Sono parole inutili e scortesi”, ha detto Loiseau, come pure “non sono dichiarazioni amichevoli” quelle di Salvini su Macron. “Non giocheremo la gara a chi è il più stupido”, ha aggiunto.

Siamo sicuri che la storia non finirà qui. Voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro utile commento qui sotto!