Pizza surgelata Nestlé con frammenti di vetro | Sicurezza Alimentare

Aggiornamento: in merito alla notizia del ritrovamento, in Germania, di frammenti di vetro nelle mini pizze surgelate mozzarella-pomodoro “Original Wagner Piccolinis”, Nestlé ha precisato che “il lotto in questione non è commercializzato in Italia e quindi il ritiro non riguarda in alcun modo il nostro Paese”.

***

Trovata nella pizza surgelata Nestlé pericolosi frammenti di vetro che mettono a risco la salute dei consumatori e provocano di conseguenza anche nuovi guai per le multinazionali dell’alimentare. Nestlé, a seguito di un reclamo da parte di consumatori in Germania, anche se non sono stati segnalati casi di ferimento, ha deciso di avviare a scopo cautelativo il ritiro volontario di un lotto, di una varietà di pizza surgelata,

prodotta in Germania e distribuita anche in Austria, che riporta sulla confezione l’indicazione del numero di lotto 72297017L2.

Il reclamo riguarda la presenza di piccoli frammenti di vetro. Nello specifico si tratta delle mini pizze surgelate mozzarella-pomodoro “Original Wagner Piccolinis”.

Nestlé Italia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, associazione ormai punto di riferimento per la sicurezza alimentare in Italia, al momento non ha ricevuto simili reclami, e non avendo altre evidenze al riguardo, non ha ritenuto anch’essa di procedere al ritiro precauzionale e cautelativo dei lotti delle varietà che hanno interessato il mercato italiano. Il richiamo del prodotto si riferisce esclusivamente al lotto incriminato mentre tutti gli altri prodotti Wagner sono completamente adatti per il consumo.