Pfizer e Bayer cessano investimenti in Russia

Le società farmaceutiche Pfizer e Bayer hanno annunciato lunedì che limiteranno le loro attività in Russia e cesseranno tutti i loro investimenti pianificati nel paese a causa delle azioni militari del governo russo in Ucraina.

Bayer ha inoltre annunciato la sospensione delle attività pubblicitarie e promozionali.

Tuttavia, entrambe le società continueranno a fornire farmaci alla Russia. Pfizer si è impegnata a destinare tutti i profitti delle vendite nel Paese a cause di sostegno umanitario diretto al popolo ucraino, mentre Bayer ha deciso di chiudere tutte le sue attività non essenziali in Russia e Bielorussia, ma garantirà l’accesso dei cittadini ai prodotti per la salute e l’agricoltura.