Perdere peso? Dimagrire bevendo vino prima di dormire

“Una donna e un bicchiere di vino soddisfano ogni bisogno, chi non beve e non bacia è peggio che morto”, recita un famoso aforisma di Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832). “Chi non ama le donne il vino e il canto, è solo un matto non un santo”, era solito dire Arthur Schopenhauer (1788-1860). Entrambi avevano ragione, non credete?

Bene, alle caratteristiche benefiche del vino, si unisce anche la recentissima scoperta fatta al termine di una ricerca della Washington State University e di Harvard. Qui è stato scoperto che c’è una sostanza chimica nel vino, chiamata resveratrolo (proprio come quella trovata nei pomodori), che impedisce alle cellule di grasso di aumentare la massa grassa nel corpo.

Il resveratrolo è una sostanza prodotta da diverse specie vegetali che, grazie alle sue spiccate proprietà antiossidanti, contribuisce a proteggere il nostro organismo dalle patologie cardiovascolari e tumorali. Nel regno vegetale il resveratrolo, dotato di funzioni antifungine, si trova in particolare nella buccia dell’uva e quindi nel vino, in misura maggiore in quello rosso.

Secondo la ricerca, bere almeno due bicchieri può aiutare a ridurre l’obesità del 70%. Per sostenere questa ricerca con ancora più prove scientifiche, l’Università di Danimarca ha scoperto che le persone che bevevano ogni giorno avevano un girovita più sottile rispetto alle loro controparti sobrie. Lo studio di Harvard ha rivelato su 20 mila persone che tra tutti quelli che hanno guadagnato una grande quantità di peso, nessuno di loro era bevitore.

I medici, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, invitano comunque a non lasciarsi andare a inutili e pericolosi entusiasmi, dal momento che le benefiche proprietà ascrivibili al vino dipendono da diversi fattori: primo tra tutti la dose, che dev’essere moderata (2-3 bicchieri al giorno nell’uomo, un po’ meno nella donna).