PENELOPE CRUZ PROTAGONISTA DEL CALENDARIO CAMPARI – Attrice da Oscar e interprete delle foto di Kristian Schuller. La spagnola Penelope Cruz, 38 anni di età, moglie di Javier Bardem e madre felice di Leonardo, sfida i simboli della superstizione nel Calendario Campari 2013.

13 foto, 9999 copie di tiratura, gatti neri e specchi rotti. Nulla di tutto ciò fa paura a Penelope Cruz, perché, e questo è il messaggio lanciato attraverso le pagine del calendario, mese per mese, con la fiducia in sé stessi si può vincere ogni timore legato alla superstizione.

Le cose importanti, per la scelta di Penelope Cruz di aderire al progetto Campari, sono altre: il talento e la professionalità dello staff, l’ammirazione per il fotografo di moda Kristian Schuller, la sfida, per lei che modella non è e, sottolinea, non ne ha le misure soprattutto l’altezza, ad interpretare una donna che sfida i luoghi comuni della superstizione, con coraggio e personalità, e un po’ di ironia.

Per dire addio al bacio della malasorte: il titolo del Calendario Campari 2013 è “Kiss Superstition goodbye”, dove le lettere “er” sono sostituite nel logo (in foto) dal numero 13 specchiato, Penelope Cruz ha vestito abiti di stilisti dai nomi importanti nel mondo della moda, oltre a capi creati apposta per lei e le foto del calendario.

Vi rimandiamo ad un nostro dettagliato precedente articolo per l’analisi dei simboli della superstizione che entrano a far parte delle foto del Calendario Campari 2013, e per i nomi degli stilisti che hanno vestito Penelope Cruz mese per mese e nell’immagine di copertina. A fine articolo troverete anche il video del backstage che ha portato alla realizzazione delle foto del calendario.

Penelope Cruz, 12 scatti più uno di copertina, sempre rigorosamente in rosso, il colore di Campari, ma anche della passione e della decisionalità. Perché, come scritto sul sito internet Campari, alla pagina ufficiale dedicata alla presentazione del Calendario 2013: “Il 2013 sta per iniziare, e nessun numero al mondo ha un significato più magico ed enigmatico del 13. Ma la supersitizione non è più forte della sicurezza di Sé. È una questione di diventare forti, avere il giusto atteggiamento, carisma, audacia e sensualità. Unisciti a noi, goditi il 2013. E stai certo, quest’anno sarà grandioso”.