PENELOPE CRUZ IN ROSSO PER IL CALENDARIO CAMPARI 2013, 12 mesi, 13 foto scaramantiche: bando alla superstizione, tra gatti neri, scale sotto cui Penelope passa sorridente e specchi rotti. I simboli della malasorte ci sono tutti, ma il calendario Campari sfata tutte le superstizioni. Grazie all’attrice spagnola Penelope Cruz, età 38 anni, e all’abilità del fotografo di moda Kristian Schuller, avrà il successo che merita.

Rigorosamente rosso, il rosso Campari, usato per vestiti, scarpe e accessori indossati da Penelope Cruz nel calendario, e i nomi di grandi stilisti, per vestirla. Un attrice e non una modella, per una grande interpretazione del tema “Kiss Superstition Goodbye”.

Per soddisfare tutte le curiosità sul Calendario Campari 2013, al di la delle foto che potrete vedere sullo stesso calendario, oltre che in anteprima praticamente dovunque sul web, una lista, mese per mese, di cosa indossa Penelope Cruz e, per ogni mese, qualche informazione sulla superstizione e le credenze popolari che danno l’ispirazione alla foto.

Cominciamo con l’immagine di copertina del Calendario Campari, stampato in 9999 copie: Penelope tra il calore del rosso, colore dominante del calendario, e il freddo del ghiaccio in cui è scolpito il numero 13. Splende in un abito Romona Keveza Collection, scarpe Stuart Weitzman e gioielli Chopard.

Gennaio: “Gatti neri, presagio di mala sorte per tutto il mondo occidentale”. Abito Zac Posen, gioielli della spagnola Joyeria Molina Cuevas.

Febbraio: “Triscaidecafobia, la paura del numero maledetto, il 13”. Combinazione di capi dello stilista Azzedine Alaïa e gioielli ancora di Joyeria Molina Cuevas.

Marzo: “La rivolta degli spiriti protettori per l’ombrello aperto in casa”. Maliziosamente, solo un trench di Alaïa, scarpe Casadei… e naturalmente l’ombrello.

Aprile: “Sette anni di guai per lo specchio rotto e la malasorte per l’anima che vi si specchia”. Indossa nella foto un abito ricamato a mano di Marchesa, scarpe Salvatore Ferragamo, gioielli Chopard e borsa Brics.

Maggio: “Scopa che spazza i piedi, donna distratta e sfortuna nel matrimonio”, ma la vita privata di Penelope Cruz non dà adito a dubbi, è una sposa felice accanto a Javier Bardem. Slendida in abito Zac Posen e scarpe Salvatore Ferragamo.

Giugno: “Cappelli sul letto, attenzione, non è morto nessuno, ma gli spiriti maligni dai capelli potrebbero passare a coricarsi nel letto”. Penelope Cruz indossa Vivienne Westwood e un cappello… sui suoi spiriti maligni, realizzato per lei su misura da The Hat Shop, scarpe ancora Salvatore Ferragamo e gioielli Chopard.

Luglio: “Un uccello, un animale selvatico che entra in casa, messaggero funesto degli dei di fatti tragici che stanno per succedere o sono già successi”, ma Penelope è pronta, con il suo guanto rosso, ad accogliere il volatile rapace. Ancora Zac Posen, Ferragamo e Joyeria Molina Cuevas.

Agosto: “sale e saliere rovesciate, perdita di un bene prezioso, come era il sale con cui venivano pagati i soldati nell’antica Roma”. Foto in stile pin up, come l’abito, creato in esclusiva per Penelope Cruz e il Calendario Campari, scarpe Alaïa, gioielli Chopard e occhiali da sole modello “Corie” del marchio glamour e di lusso Oliver Peoples.

Settembre: “Pestare una crepa. Interpretazione molteplice per questo gesto sfortunato: si spezzerà la schiena, sarà rapita da un orso, o semplicemente romperà dei piatti?”. Di sicuro lo farà fascinosamente, con l’abito all’uncinetto e perline di Emilio Pucci della collezione primavera-estate 2012, scarpe Ferragamo e gioielli ancora della madrilena Joyeria Molina Cuevas.

Ottobre: “Ritratti che cadono, presagio di morte per il soggetto ritratto”, ma Penelope non sembra curarsene, in un attillato completo Michael Kors di cui camicia realizzata su misura, scarpe ancora dello stilista tunisino Alaïa e gioielli ancora della sua connazionale.

Novembre: “Ferri di cavallo con le punte in giù, la buona fortuna se ne va”, mentre la splendida Penelope Cruz continua a forgiarne in un capo di scena, un grembiule da “fabbro” appositamente realizzato per il Calendario Campari.

Dicembre: “La scala che ricorda la forca, meglio sarebbe non passarci sotto!” Ma Penelope non se cura, e raggiunge coraggiosamente il secchiello con il suo Campari ghiacciato. Monique L’Huillier per l’abito scarlatto, scarpe Ferragamo e gioielli Joyeria Molina Cuevas.

Il tema della superstizione ha convinto Penelope Cruz a divenire la donna immagine per Campari nel calendario di quest’anno. Dopo le partecipazioni di altre bellissime: Salma Hayek, Eva Mendes, Jessica Alba e Milla Jovovich che sono state le modelle che hanno posato per Campari nelle edizioni precedenti del calendario, Penelope Cruz è la 14° interprete del marchio Campari nel calendario annuale. Il numero 13 nella sequenza delle bellissime che vi hanno partecipato sarebbe stato perfetto!

Dice il fotografo, Kristian Schuller: “Il Calendario Campari è sinonimo di stile straordinario e avanguardia creativa. L’essere riuscito a trasformare questi stereotipi generici in immagini magiche, di grande impatto, è stata per me un’immensa soddisfazione“.

Spiega Penelope Cruz: “Partecipare al Calendario Campari 2013 è stata un’esperienza fantastica per me, ho trovato estremamente interessante e stimolante il tema della superstizione. È stato un piacere lavorare con un team di grande talento e professionalità, in particolare con Schuller, che ammiro moltissimo“.

E Penelope Cruz, parlando del personaggio che non si cura della sfortuna e, semmai, se la lascia alle spalle con l’anno nuovo, definisce la donna in rosso da lei interpretata; “un personaggio dal carattere forte e positivo, pronto ad affrontare fino in fondo ogni superstizione e a sfatare questi miti, incoraggiando le persone ad avere fiducia in sé stesse. Spero che la gente apprezzi le foto, allo stesso modo in cui noi ci siamo divertiti a creare le immagini“.

Per entrare meglio nello spirito del Calendario Campari 2013, e apprezzare ancor più l’ironia di Penelope Cruz nell’affrontare il tema, quello del “bacio di addio alla sfortuna” potete vedere le immagini del video nel backstage della realizzazione delle foto. Il dietro le quinte dell’organizzazione del set fotografico su cui Penelope Cruz si è lasciata immortalare in innumerevoli scatti, che hanno poi portato attraverso la cernita di cui è stata partecipe, alle foto finalmente pubblicate sul Calendario Campari di quest’anno.