Pamela Anderson in difesa di Julian Assange attacca su Twitter senza usare peli sulla lingua.

Pamela era una delle poche persone che visitava Julian Assange sviluppando con lui una vera amicizia.

Pamela Anderson ha criticato i governi di Ecuador e Gran Bretagna per l’arresto di Julian Assange, il fondatore di Wikileaks al quale era stato concesso l’asilo nella sede dell’ambasciata del paese sudamericano a Londra.

Pamela era una delle poche persone che hanno visitato Assange, è stato fotografato più volte presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra.

L’ex modella e attrice, attivista per i diritti degli animali, dopo aver sentito la revoca di asilo al giornalista australiano ha reagito su Twitter senza peli sulla lingua:

“Sono in stato di shock, come ha potuto farlo Ecuador? Come hai potuto Regno Unito? Avete bisogno di una distrazione della vostra idiota Brexit? … e negli Stati Uniti, questo presidente tossico [Donald Trump], ha forse bisogno di qualche appoggio? Sei egoista e crudele”.

Finora non c’è stata alcuna reazione da parte di Lady Gaga o del designer Vivienne Westwood, che pure avevano visitato Julian Assange, e sostenuto il suo lavoro attraverso il suo sito, che è dedicato a rivelare documenti segreti che rivelano corruzione, cospirazioni e altri crimini dei governi di tutti i paesi !!!