Nuovo errore in API Google+, meglio togliersi prima della sua chiusura.

Diciamoci la verità: Google Plus non ha mai retto la concorrenza e non è mai stato al top. Un progetto iniziato male e che finirà presto, perchè i suoi ultimi giorni sono ormai arrivati. Google ha annunciato un nuovo errore in una API di Google+ che ha esposto al mondo i dati privati di 52,5 milioni di accounts. Questo annuncio arriva solo alcune settimane dopo che il motore di ricerca ha mostrato l’intenzione di chiudere la sua rete sociale a causa di un attacco informatico avvenuto nel 2015.

Come evidenziato da Wired, Google ha trovato un buco e lo ha corretto il 13 novembre. Vuol dire che gli sviluppatori delle applicazioni hanno avuto accesso ai dati degli utenti durante sei giorni. Il motore di ricerca afferma di non avere nessuna prova che i dati degli utenti siano stati usati male durante questo periodo, oppure che Google+ sia stato compromesso da terze parti. Però la compagnia adesso sta organizzando la data di morte di Google+ per Aprile 2019, tagliando l’accesso alle API di Google+ in meno di 90 giorni a partire da oggi.