No Time to Die (James Bond 25) premiere streaming, quanti soldi chiedono.

I responsabili del film No Time to Die (James Bond 25) sono stati i primi a reagire alla pandemia globale causata dal Coronavirus (COVID-19). E’ stato infatti il primo film che ha ritardato la sua prima di diversi mesi, ma anche vista la situazione hanno deciso di spostarlo di nuovo fino al 2021. Adesso le cose potrebbero cambiare radicalmente se decidessero di farlo in anteprima direttamente in streaming senza passare per le sale cinematografiche. Anche se è chiaro che questo non sarà economico.

Secondo quanto riferito, Apple TV Plus ha preso molto sul serio la possibilità di acquistare i diritti di No Time to Die, offrendo una somma che si aggirerebbe sui 350 o 400 milioni di dollari. Tuttavia, ciò non era abbastanza buono per MGM in quanto vogliono realizzare dai 650 ai 700 milioni. In effetti, a un certo punto della trattativa hanno persino chiesto 800 milioni di dollari. Il risultato è che probabilmente andrà nei cinema, anche se potrebbero cambiare la data del 2 aprile 2021, se non hanno chiare garanzie di poter raccogliere abbastanza soldi.

No Time to Die (James Bond 25) premiere streaming, quanti soldi chiedono.

È interessante notare che 800 milioni è la stessa cifra che Tenet ha dovuto raccogliere per essere redditizia. Ovviamente nella situazione attuale non ha raggiunto quei numeri ed è rimasta a 341 milioni di dollari.

Perché chiedono così tanti soldi?

No Time to Die è costato circa $ 250 milioni e circa $ 50 milioni sono stati spesi in pubblicità. Senza dimenticare che ci sono molte licenze che devono essere pagate a diversi studi e ci sono bonus al botteghino che vanno pagati anche all’attore protagonista Daniel Craig (James Bond) e al regista Cary Fukunaga. Quindi, per non perdere soldi, devono incassare questi famosi 800 milioni di dollari al botteghino, anche se solo se vanno al cinema. Questo perché in streaming salverebbero la distribuzione e la percentuale dei cinema. Quindi una cifra che si aggirerebbe intorno ai 400 milioni sarebbe una buona vendita.

Per ora, non sembra che le piattaforme di streaming siano interessate a spendere così tanti soldi su No Time to Die, visto che per quel prezzo Netflix realizza 6 o 7 film ad alto budget.