NICOLETTA MANTOVANI E IL METODO ZAMBONI, le polemiche che riguardavano la teoria di Zamboni su come curare la sclerosi multipla stanno lasciando il passo sui media alla vicenda di Nicoletta Mantovani, di cui tutti i media tradizionali e online parlano dopo la sua rivelazione al settimanale “Gente” di essere guarita dalla sclerosi multipla. Niente più sintomi della malattia, dice la Mantovani, dopo l’intervento che ha risolto il suo caso di insufficienza venosa cronica cerebro spinale, CCSVI. La malattia che la affliggeva da 25 anni pare essere scomparsa, ora all’età di 43 anni. Una nuova vita inizia per Nicoletta Mantovani, seconda moglie e vedova del tenore Luciano Pavarotti, che ora rilancia la sua figura pubblica attraverso la produzione di un film di imminente uscita nelle sale cinematografiche: “E la chiamano estate” atteso nei cinema in Italia il 22 novembre 2012.

Corretto alimentare le speranze dei malati di sclerosi multipla, in così vasta scala, data la risonanza del nome della Mantovani? E le spiegazioni mediche dettagliate, i risultati delle analisi, le risonanze magnetiche? Ora, dopo tanto clamore, la gente vuole questo.

I fatti, i documenti, e non solo una testimonianza verbale.

Sicuramente Nicoletta Mantovani, da anni sostenitrice del metodo del professor Paolo Zamboni della disostruzione delle vene che consentono il ricambio di sangue al cervello come di un possibile metodo per risolvere casi di sclerosi multipla, sarà a disposizione dei più scettici. Ma quello che in prima analisi, la Mantovani si auspica, è che questa sua esperienza di guarigione e il clamore generato, aiuti a continuare nella sperimentazione relativa al metodo Zamboni, a valutarne i rischi e i benefici, e soprattutto ad approfondire la reale valenza nella risoluzione di casi di SM. Ricordiamo che lo studio CoSMo, dopo valutazione del metodo e della relazione tra CCSVI e sclerosi multipla, è giunto alle conclusioni che la sindrome, scoperta proprio da Zamboni e ufficialmente riconosciuta in campo medico, non è significativamente associata alla SM.