NASA indaga sul primo crimine commesso nello Spazio.

La NASA indaga su quello che potrebbe essere il primo crimine commesso nello spazio. Secondo il quotidiano americano New York Times, l’astronauta Anne McClain è accusata di furto di identità e accesso irregolare ai documenti finanziari della sua ex moglie dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), dove stava svolgendo una missione di sei mesi.

L’ex partner di Anne McClain, Summer Worden, ha presentato una denuncia quest’anno alla Federal Trade Commission (FTC), un’agenzia indipendente, dopo aver realizzato che l’astronauta aveva avuto accesso al suo conto bancario senza la sua autorizzazione.

[ Scopri le nostre migliori notizie facendo clic sulla stella di Google News ]

La famiglia di Worden ha anche presentato una denuncia al controllo generale della NASA, secondo il giornale. Per l’avvocato di McClain, la sua cliente non ha commesso alcun crimine e ha avuto accesso ai registri bancari mentre era a bordo della ISS per monitorare il conto congiunto della coppia, come ha fatto durante la loro relazione.

I ricercatori dell’agenzia spaziale americana hanno contattato le due donne. Secondo la Worden, FTC non aveva risposto all’usurpazione dell’identità, ma un investigatore specializzato e l’ispezione generale della NASA studiano l’accusa.