MUSICA – La leggenda del Rock JJCale è morto in seguito ad un attacco cardiaco, in California, venerdì 26 luglio 2013. Il popolare cantautore e musicista statunitense aveva 74 anni. Era soprattutto noto al grande pubblico per aver composto due tra i grandi successi di Eric Clapton, After Midnight e Cocaine, così come molti altri brani registrati da altri artisti come Carlos Santana, Lynyrd Skynyrd e Captain Beefheart tra gli altri), arrivando ad influenzare molti artisti della scena anni ’70 tra cui anche i Dire Straits. Ha vinto un Grammy Award con The Road to Escondido che aveva inciso assieme a Eric Clapton nel 2006.

Nato a Oklahoma City, cresciuto a Tulsa, JJ Cale non aveva trovato un successo immediato come musicista. Il suo stile chiamato Tulsa sound può essere definito dome un stile “lento”, con delle sonorità che sono a metà strada fra country, blues e rock and roll, e anche con alcune contaminazioni di funk e jazz.

È stato Eric Clapton a scoprire il talento di JJ Cale conosciuto in uno studio di registrazione dove lavorava a Los Angeles.

Nel 1970 viene pubblicata After Midnight come demo tape e successivamente lanciato come singolo. Nel 1976 arriva la canzone Cocaine (guarda il video a fondo articolo), incisa nell’album Troubadour, la cui versione suonata dall’amico Eric Clapton ebbe un successo mondiale.

Sono 19 i lavori in totale pubblicati da JJ Cale: A Trip Down The Sunset Strip (con i Leathercoated Minds 1966), Naturally (1971), Really (1973), Okie (1974), Troubadour (1976), 5 (1979), Shades (1981), da cui estratto il singolo Mama Don’t, Grasshopper (1982), Number 8 (1983), Travel Log (1990), Number 10 (1992), Closer To You (1994), Guitar Man (1996), Anyway the Wind Blows (1997), J.J.Cale live (2001), To Tulsa and Back (2004), The Road to Escondido (con Eric Clapton 2006), Rewind (2007) e Roll On (2009).