morto franco gatti ricchi poveri

Franco Gatti, storico membro dei “Ricchi e Poveri“, che raccolse numerosi successi, anche in spagnolo, negli anni ’70 e ’80, è morto a Genova all”età di 80 anni.

La sua scomparsa è stata annunciata ai media dai suoi compagni della famosa band Angela Brambati e Angelo Sotgiu, con i quali aveva calcato i palcoscenici di tutto il mondo per quasi 50 anni cantando successi come “Che Sara”, “Se m’innamoro”, ” Mamma Maria” o “Sará perche ti amo”.

“Un pezzo della nostra vita è andato. Ciao Franco”, hanno scritto addolorati Brambati e Sotgiu, con i quali era tornato sul palco per cantare nel 2020 in uno storico incontro al Teatro Ariston, durante il Festival di Sanremo di quell’anno.

addio franco gatti ricchi poveri

Segnato dalla tragedia della morte del figlio Alessio nel 2013, Gatti aveva lasciato il gruppo nel 2016 per dedicarsi alla

famiglia dopo il concerto che avevano tenuto a Mosca. La sua ultima apparizione in tv a giugno scorso quando con la moglie Stefania aveva parlato del loro dolore per la perdita del figlio.

I “Ricchi e Poveri” sono nati artisticamente nel 1968 e Gatti ha fatto parte del gruppo sin dall”inizio, quando contava quattro membri.

La band continua a figurare ancora oggi nell’elenco degli artisti italiani con il maggior numero di album venduti e tra i gruppi più longevi, insieme ai Pooh, ai Nomadi e agli Stadio.

Nel 1978 hanno rappresentato l’Italia anche all’Eurovision Song Contest con “Questo amore” e hanno partecipato più volte al Festival di Sanremo, ottenendo il secondo posto nel 1970 e nel 1971 e proclamandosi vincitori nel 1985 con “Se m’innamoro”.