Giù dalla montagna a 167 Km/h in Mountain Bike: è Record del Mondo

Max Stöckl (42 anni) ha battuto il suo proprio record del mondo: scendere da una montagna a tutta velocità con una mountain bike di serie. Lo aveva già fatto nel 2011 quando si è lanciato dalla cima del Vulcano “Cerro Negro” in Nicaragua raggiungendo i 164,95 km/h. Tuttavia, nella sua ultima prestazione è riuscito a superarsi.

Stöckl e il suo team di sei persone hanno compiuto il nuovo record del mondo sul deserto di Atacama in Cile. Un luogo inospitale, dove vi sono solamente pietre e massi. “Con la discesa del Nicaragua non mi sono divertito completamente. Non era una grande sfida. Quando sono tornato a casa ho iniziato a cercare un’altra montagna e l’ho trovata qui in Cile”, ha detto Max Stöckl al termine dell’impresa.

L’atleta austriaco ha scelto un deserto con una montagna alta 3972 metri, dove esiste un dislivello di 45 gradi. Dall’inizio alla fine la distanza era di 1200 metri. Inoltre, questo luogo era ideale per una bassa resistenza al vento.

Max ha utilizzato una speciale tuta con airbag, simile a quella dei corridori da sci per i salti.

Il casco lo ha costruito lui stesso e la bicicletta era una Mondraker da discesa, senza modifiche per renderla più veloce.

Stöckl ha provato la discesa otto volte prima di trovare la linea ideale e vedere che velocità poter raggiungere in modo da battere il record del mondo. “Quando si scende a oltre 160 chilometri all’ora si ha bisogno di uno sforzo tremendo. Questa forza ha un forte impatto sulla bici e tutto il corpo”, ha detto.

Nella prova finale è stata registrata una velocità di 167,6 chilometri all’ora, sufficiente per battere il record precedente. Per raggiungere questa incredibile velocità Max ha avuto bisogno di 11 secondi e 650 metri. Non male per qualcuno che non è considerato un atleta professionista.

“Sono esausto, anche se erano solo 20 secondi. Non posso esprimere i miei sentimenti. Vedersi nella vetta, guardare in basso e sentire l’adrenalina. È un momento indimenticabile”, ha detto.

Il progetto V-Max di Max Stockl è stato sponsorizzato dalla Red Bull per i sport estremi. Si è compiuto l’8 febbraio di quest’anno.