BOSNIA – Sorpresa tra gli abitanti di Sanica, un piccolo centro abitato al nord est della Bosnia-Herzegovina, davanti alla misteriosa scomparsa dell’acqua di uno stagno dalla notte al mattino, e che misurava circa 20 metri di diametro per 8 metri di profondità. Oggi non resta altro che una cava le cui dimensioni continuano ad ingrandirsi a causa dei margini che franano al suo interno.

La gente del luogo non sa darsi spiegazioni oppure si concede le ipotesi più bizzarre tipo che possa trattarsi della bocca di un vulcano, oppure la vendetta del proprietario che è morto alcuni mesi prima, una tesi alimentata dalle dichiarazioni della figlia la quale afferma di aver visto suo padre camminare sopra lo stagno la notte che è morto (non

viene specificato però di cosa sia morto). L’effetto visivo mostrato nel video in calce a questo articolo fa restare in ogni caso con la bocca aperta.