POLEMICHE SULLA MISERICORDINA – La Misericordina del Papa “farmacista” è stata distribuita a Piazza San Pietro all’Angelus, domenica 17 novembre, la medicina “per il cuore”. In una scatolina che assomiglia a quella di un vero medicinale, con su l’immagine di un cuore anatomico e il nome della “medicina” Misericordina o Miserikordyna a seconda delle lingue, e quello del principio attivo “Misericordium”.

La Misericordina nizialmente ha fatto sorridere, ma con il senno di poi, c’è chi ha esposto delle critiche, definendola una operazione superficiale che scimmiotta e tenta di sfruttare le moralmente discutibili, e papa Bergoglio ne ha parlato in precedenza, strategie del marketing. In circolazione sui media questa mattina, la tesi contro la Misericordina, in una intervista ad Alberto Mattiacci, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese all’Università la Sapienza di Roma e Segretario generale della Società italiana di Marketing.

Come avranno recepito la Misericordina i fedeli? In Piazza San Pietro tutti hanno applaudito e hanno ricevuto volentieri il “gadget” della Fede, ma qul’è l’impatto di un gesto così anticonformista sui cristiani cattolici? Domande alle quali probabilmente arriveranno sagge risposte dagli organi preposti e dallo stesso Pontefice.

L’idea della Misericordina non è di papa Francesco ma il Pontefice l’ha approvata su suggerimento del suo elemosiniere, l’arcivescovo Konrad Krajewski, di un idea avuta dai seminaristi polacchi devoti di santa Faustina Kowalska (suora originaria della Polonia cara anche a papa Wojtyla, promotrice del culto della “Divina misericordia”).

La confezione della Misericordina ricorda quella delle medicine, contenuto59 granuli intracordiali”, quelli del rosario contenuto effettivamente nella scatolina,

50 + 9. Oltre al rosario, un immagine di Gesù misericordioso e il bugiardino, redatto in più lingue: italiano, inglese, polacco e spagnolo. Sì, proprio il foglietto illustrativo che accompagna le medicine: indicazioni, posologia: valida per adulti e bambini “Come mezzo di prevenzione si assume una volta al giorno e in casi urgenti si assume tante volte quante chiede la tua anima”. Tutte le istruzioni per l’uso corretto della medicina spirituale e le avvertenze: “Prima di usare la medicina, leggere il contenuto di questo prospetto; se è necessario leggerlo una seconda volta, e quando è necessario un consiglio o una informazione aggiuntiva, mettersi in contatto con un sacerdote”.

È una medicina speciale per concretizzare i frutti dell’Anno della Fede che volge al termine. Si tratta di una medicina spirituale. Non dimenticatevi di prenderla, perchè fa bene, al cuore, all’anima e a tutta la Vita”, ha detto il Papa. Ecco il video, con la presentazione integrale della Misericordina, dalle stesse parole del Pontefice in Piazza San Pietro.