Milionari preoccupati di lasciare troppa eredità ai propri figli

Non solo i super ricchi e famosi devono affrontare il dilemma di come distribuire la loro fortuna dopo la loro morte, ma circa il 70% dei milionari in generale è sempre più preoccupato per l’importo dell’eredità che lasceranno ai propri figli.

Lo afferma il rapporto di un recente sondaggio della società di consulenza statunitense The Motley Fool. Per la ricerca, il team ha chiesto a 2.000 individui facoltosi la cui ricchezza supera $ 1 milione circa le loro posizioni in materia di eredità.

Lo studio ha rivelato che il 76% dei milionari prevede di lasciare un’eredità, ma il 67% degli intervistati (due terzi) è preoccupato di lasciare una fortuna troppo grande per i propri parenti.

Preoccupati su come verrà gestita l’eredità

Tra i motivi principali c’è il timore che le risorse vengano “utilizzate in modo irresponsabile” o che incoraggino il vagabondaggio degli eredi.

Un’altra grande percentuale ha anche affermato che i beneficiari potrebbero non essere preparati a gestire una grande eredità.

La ricerca ha anche scoperto che il 68% degli individui facoltosi prevede di subordinare l’accesso all’eredità che lasciano al rispetto di determinate condizioni specifiche. L’analista dell’azienda, Jack Caporal, ha spiegato alla CNBC che i milionari cercano di adottare misure per incoraggiare i loro successori a tornare a valori “come il duro lavoro, un buon rendimento scolastico e la costruzione di un buon percorso professionale”.

Due terzi degli intervistati, invece, ha dichiarato di voler destinare parte del proprio patrimonio a cause benefiche. Inoltre, la maggior parte dei milionari considera anche la questione fiscale della massima importanza quando pianifica la distribuzione della propria ricchezza, ad esempio, per ottenere benefici fiscali negli Stati Uniti usano spesso un contrattato per trasferire beni ai propri nipoti.