BANGKOK – Luigi Maraldi e’ vivo e sta bene! Il passeggero italiano del volo MH 370 della Malaysian Airlines scomparso dai radar mentre volava questa notte da Kuala Lumpur in Malesia a Pechino in Cina, non era a bordo. Il cesenate 37enne una volta sentito dai media thailandesi che veniva dato per disperso, ha immediatamente chiamato i suoi genitori a Cesena con il telefono per rassicurarli.

Mistero sul passaporto numero YA3189197 il cui furto era stato denunciato nel 2013 da Maraldi e che invece figura al posto numero 35 della lista d’imbarco diffusa

dopo l’incidente. La stessa cosa e’ successa ad un passeggero austriaco che risulta nella lista dei passeggeri dell’aereo della Malaysia Airlines, non era a bordo dell’aereo ma si trova sano e salvo in Austria. Ricordiamo che secondo le autorità vietnamite, l’aereo e’ caduto in mare un minuto prima di entrare nello spazio aereo nazionale, a circa 300 km dall’isola di Tho Chu, tra il Golfo di Thailandia e il Mar cinese meridionale, ma dell’aereo ancora nessuna traccia.