AEREO SCOMPARSO MALESIA – Ancora una nuova ipotesi sulla scomparsa del volo #MH370: l’aereo Boeing 777 della Malaysian Airlines scomparso lo scorso 7 marzo con 239 passeggeri a bordo, potrebbe essere stato dirottato con l’utilizzo di un cellulare o di una chiavetta USB.

La notizia (segui il link per seguire in diretta live le ricerche dell’aereo scomparso sul sito del Mirror) e’ stata data da Sally Leivesley, un’esperta in antiterrorismo e ex funzionario del ministero dell’Interno britannico.

Per l’esperta si potrebbe trattare del “primo dirottamento informatico” della storia.

Infatti, i dati relativi alla velocita’, all’altitudine ed alla rotta dell’aereo scomparso mentre era in volo da Kuala Lampur (Malesia) a Pechino (Cina), potrebbero essere stati modificate da segnali inviati da un dispositivo elettronico con codici creati da “cyber-terroristi“.

Intanto continuano le ricerche dell’aereo arrivate all’undicesimo giorno, con il mondo intero con gli occhi puntati su questo incredibile mistero non risolto.