Messico: dopo il terremoto M7,1 l'eruzione vulcanica del Popocatépetl con fumo rosso

CITTA’ DEL MESSICO (MX) – Martedì 19 settembre 2017, esattamente 32 anni dopo il devastante terremoto del 19885, Città del Messico ha sofferto un altro terribile sisma. Questa volta la terra ha tremato con un magnitudo 7,1 con epicentro vicino al vulcano Popocatépetl.

Le recenti notizie parlano di 250 morti ma USGS avvisa che potrebbero esserci oltre 1000 morti.

Proprio il vulcano Popocatépetl, ubicato tra Puebla, Morelos e CDMX, ha mostrato segni di eruzione subito dopo la violenta scossa di terremoto che ha provocato numerosi crolli nella capitale messicana. L’epicentro del terremoto è stato ubicato a 12 km dalla città di Axochiapan (Morelos) e a 120 km da Città del Messico. Gli strumenti che monitorano il vulcano hanno registrato una esplosione e 300 “sbuffi con fumo” di bassa intensità nelle ultime 24 ore. Sono stati registrati anche 6 terremoti attorno al vulcano con magnitudo tra 1,2 e 1,8.

Grazie a WebCamsDeMexico possiamo vedere le immagini in diretta streaming del vulcano Popocatépetl da San Nicolás di Ranchos Puebla, attraverso questo video YouTube Online.