SALUTE/MEDICINA – Quasi il 12% delle donne potrebbe avere una allergia allo sperma dell’uomo, il quale in alcune di loro potrebbe arrivare a causare anche uno shock anafilattico, e quindi essere potenzialmente fatale. E’ quanto rileva Michael Carroll, professore di Scienza della Riproduzione al Manchester Metropolitan University (in Inghilterra), il cui studio è stato pubblicato sulla rivista “Human Fertility“.

Secondo questa ricerca, le donne più a rischio sarebbero quelle tra i 20 e i 30 anni di età, ed i sintomi potrebbero comparire immediatamente o un’ora dopo del contatto: irritazione, prurito, minzione dolorosa ed eczema, fino al manifestarsi di una reazione allergica potenzialmente mortale.

Gli studi rivelano che a provocare l’allergia non sarebbe lo spermatozoo (la cellula germinale maschile dell’uomo) ma bensi il liquido seminale, individuando in una glicoproteina della prostata, il componente provocante della reazione. L’unica protezione sarebbe l’uso del preservativo.

Questa ricerca contrasta quella di alcuni scienziati americani dell’ Università Statale di New York, i quali hanno decretato che la secrezione seminale dell’uomo contiene almeno tre antidepressivi e “prodotti chimici che alterano l’umore“, aumentando l’affetto e il sogno nelle donne.