MARIA RAPITA O PRONTA PER ESSERE VENDUTA – Proseguono le indagini per l’identificazione della bambina bionda nel campo rom nel nord Grecia. Le ultime news parlano di una bambina che, secondo l’esame del DNA, non è iscritta nelle liste dei bambini scomparsi denunciati all’Interpol. Si sospetta che per la piccola ci fosse in progetto un’adozione illegale, gestita attraverso la bulgaria, finita male per il restringersi dei controlli delle autorità prima che venisse completato l’iter. La coppia Rom che avrebbe dovuto fare da tramite si sarebbe trovata così a crescere personalmente la bambina.

Sospesi i funzionari responsabili dell’ufficio dell’anagrafe di Atene. Nell’ambito dell’inchiesta sulla bambina nelle mani degli zingari sono emersi particolari inquietanti sulla gestione delle registrazioni di nascita, con un aumento negli ultimi tempi, per ora inspiegabile, delle richieste di registrazioni di nascite arretrate relative agli anni 2008/2013.

Si cerca di reperire informazioni per far chiaro sulla vicenda, intanto la bambina è ospitata dall’associazione Χαμόγελο του Παιδιού; assistita da psicologi, gode di buona salute. Gli esami medici hanno anche rivelato che potrebbe essere più grande dei 4 anni stimati inizialmente, forse di 5 o 6, a giudicare dalla dentatura.

Tra i nuovi particolari sulla vita di Maria, due video, ora in possesso delle autorità greche ma pubblicati anche dai media. I documenti filmati iuterebbero a far chiaro sulla relazione tra Maria e i suoi falsi genitori, comunque incriminati per rapimento e falsificazione di documenti dalle autorità greche e sul conto dei quali è emersa anche una condanna passata per falsa testimonianza. Pare che Maria fosse stata accettata appieno dalla sua nuova e casuale famiglia e partecipasse attivamente alla vita del campo nomadi. A dimostrarlo, le immagini di un video in cui si vede Maria all’età di circa 2 anni, ballare ad una festa nel campo.

Festeggiamenti che, oltretutto, sembrano proprio dedicati alla sua personcina. Trasmesso dall’emittente TV STAR, potete vedere il video sulla pagina online del quotidiano greco Ethnos. A fine articolo, invece, un video più recente in cui Maria balla nel campo rom, pubblicato anche dal Mail Online e da noi tratto da YouTube.

In attesa di ulteriori sviluppi nelle indagini, la vicenda della piccola Maria sta facendo il giro del mondo, diventando tema di primo piano anche sulla CNN. Sulla scia del suo caso arrivano segnalazioni e i controlli delle autorità rivelano nuovi casi sospetti. In Irlanda, a sud di Dublino, è stata trovata una bambina in una famiglia rom per la quale i presunti genitori non hanno saputo fornire dei documenti che comprovassero in modo soddisfacente che la piccola fosse loro figlia.

Il presidente dell’organizzazione “Il sorriso del bambino”, Kostas Giannopoulos, parlando all’emittente televisiva greca SKY ha spiegato che, se nei prossimi sei mesi non appariranno i veri genitori di Maria, il procuratore darà il via libera per l’ adozione.