MARADONA ASPETTA UN FIGLIO dalla compagna Verónica Ojeda, e il gossip impazza sul fatto che l’ha lasciata ora che è incinta. La smentita però è arrivata dal suo avvocato.

Diego Armando Maradona è partito per trovare un pace, ma non per allontanarsi dalla compagna, bensì dal caos generato intorno a lui dalla sua ex moglie e dalle figlie.

Il riconoscimento del nascituro da parte di Maradona è in realtà il vero problema. La ex moglie di Maradona, Claudia Villafane, sostenuta dalle figlie del calciatore, Dalma e Giannina, sono intervenute nella relazione con la nuova compagna affinché «non desse il suo cognome al figlio in arrivo, giacchè esisteva un impegno fra le parti perchè Diego non abbia un’altra famiglia».

La dichiarazione dell’avvocato di Diego Armando Maradona arrivano dopo che la stampa argentina, in particolare il quotidiano “Cronica” ha pubblicato la notizia che Maradona è partito per Dubai.

Il motivo della partenza improvvisa, si legge sul quotidiano, è che dopo la relazione di 7 anni con Verónica Ojeda lui l’abbia lasciata per non prendersi le responsabilità della nuova

paternità.

Tutto falso, o meglio mal interpretato, secondo l’avvocato. Diego sarebbe partito sì, e avrebbe rifiutato di dare il suo cognome al figlio che nascerà, ma la relazione con la sua compagna è ancora in piedi e i sentimenti d’amore della coppia reciproci.

Il figlio che nascerà non avrà il cognome di Maradona, ma questo non significa che lui si tirerà indietro dal fatto che ne è il padre.

Verónica Ojeda non a seguito Diego a Dubai per via che la sua gravidanza, già oltre il quarto mese, è a rischio.

Non è la prima gravidanza della donna, che nel 2010 perse un bambino, sempre del suo compagno Maradona.