Il portellone dell’ambulanza non si apre e l’anziana donna trasportata d’urgenza all’ospedale resta bloccata nel parcheggio del pronto soccorso per almeno 15 minuti. I soccorsi e le manovre di rianimazione praticate da un medico entrato dalle porte anteriori del mezzo non sono stati sufficienti ad evitare la morte dell’85enne, nome Delia Re, di Corridonia, portatrice di pacemaker e in arresto cardiaco.

È accaduto a Macerata, ieri mattina intorno alle ore 11:30, all’ospedale della città. Vani i tentativi di aprire il portellone del mezzo di soccorso, la cui serratura è rimasta bloccata fino all’arrivo dei vigili del fuoco, chiamati dopo i tentativi del personale del 118 di forzare la serratura del

portellonne anche con un piede di porco.

Presenti sul posto ad assistere all’assurda scena anche i parenti della vittima; erano stati gli stessi familiari a chiede l’intervento della postazione mobile di rianimazione, per le condizioni di salute dell’anziana donna che aveva accusato una fibrillazione.

L’ambulanza è stata sequestrata dopo l’intervento della polizia; la Procura per ora non ha aperto alcun fascicolo, e non ci sarebbero indagati.