É accaduto ieri sera intorno alle ore 18:00 locali, il crollo del tetto di un supermercato nella capitale della Lettonia. Il crollo è avvenuto in due fasi, il secondo crollo ha coinvolto anche i vigili del fuoco intervenuti per i soccorsi.

Il supermercato, della catena Maxima, alla periferia della città di Riga, ha un’area di circa 500 metri quadrati. Quello che per ora pare eesre un incidente si è verificato nell’ora di punta, difficile fare una stima di quante persone fossero presenti nel supermercato al momento del crollo.

Le cause sono ancora incerte, le prime testimonianze parlano di un boato o di un’esplosione.

Di fatto sul tetto crollato erano in corso dei lavori per la costruzione un “giardino d’inverno”.

Gli aggiornamenti sul numero delle vittime del crollo arrivano questa mattina dalle agenzie di stampa: 12 morti, alle ore 06:00 locali. La portavoce dei servizi di soccorso lettone Viktorija Sembele ha chiarito che tre di loro appartengono aille squadre dei soccorritori e anche che 8 vigili del fuoco sono rimasti feriti nel secondo crollo. I feriti, in totale, sarebbero almeno 35. Potrebbero essere intrappolate sotto le macerie ancora più di 70 persone, secondo quanto scritto dall’agenzia di stampa Ria Novosti, basandosi su affermazioni del sindaco di Riga, Nils Usakovs.