ti37C7K

Il 2022 è stato un grande anno per la scienza, quindi diamo un’occhiata ad alcune delle scoperte scientifiche più interessanti e importanti che hanno fatto notizia negli ultimi 12 mesi senza un ordine particolare.

La sequenza del genoma umano è finalmente veramente completa

Sebbene il Progetto Genoma Umano fosse terminato nel 2002, in realtà era completo solo al 92%. Nell’aprile di quest’anno, la scrittrice scientifica di Labroots Carmen Leitch ha riferito che gli ultimi pezzi mancanti della sequenza erano finalmente completi. Le sequenze del ‘DNA spazzatura‘ inizialmente lasciate fuori dalla sequenza ‘completa’ del 2002 sono ora note per essere considerevolmente più importanti di quanto si pensasse in precedenza.

Cosa sappiamo dell’eruzione del vulcano Tonga

Nel gennaio 2022, il vulcano Hunga Tonga-Hunga Ha’apai (abbreviato come vulcano Tonga) vicino al Regno di Tonga nell’Oceano Pacifico è esploso causando tsunami e interruzioni di corrente all’80% della popolazione di circa 170 isole vicine. Il vulcano ha iniziato a eruttare alla fine di dicembre 2021, tuttavia è stato il 15 gennaio 2022 che si è verificata un’esplosione più grande, equivalente a 4-18 megatoni di TNT, che ha diffuso cenere vulcanica attraverso le isole.

Gli astronomi hanno fotografato il buco nero al centro della nostra galassia

50 anni fa, un buco nero supermassiccio è stato scoperto al centro della nostra galassia e chiamato Sagittarius A* (Sgr A*). Mentre ci sono altri buchi neri nella nostra galassia, Sagittarius A* è il buco nero supermassiccio più vicino a noi qui sulla Terra. L’Event Horizon Telescope (EHT), lo sforzo collaborativo di 80 istituzioni dislocate in tutto il mondo, ha catturato numerose immagini che sono state combinate per creare un quadro completo.

La NASA rilascia le prime immagini dal telescopio spaziale James Webb

Mentre siamo nello spazio, potremmo anche parlare del James Webb Space Telescope (JWST). Lanciato il 25 dicembre 2021, il JWST è un osservatorio spaziale a infrarossi in grado di scattare immagini assolutamente fantastiche del nostro universo. Lunedì 11 luglio 2022, la prima immagine, soprannominata “Webb’s First Deep Field“, è stata rilasciata durante una conferenza stampa con il presidente Joe Biden.

U5uIiV5

Da allora, il James Webb Space Telescope ci ha tenuti all’erta con nuove immagini dei Pilastri della Creazione, della Galassia Cartwheel e della luna di Saturno, Titano. L’osservatorio ha anche catturato una stella in piena formazione, la prima atmosfera di un esopianeta e, più recentemente, ha permesso agli astronomi di misurare la luce tra le galassie. Nessuna ipotesi su cos’altro impareremo sul nostro Universo con questa straordinaria tecnologia.

La FDA approva il primo farmaco prodotto dal microbioma fecale

La scorsa settimana è arrivata la notizia che il primo prodotto per il microbiota fecale, Rebyota, era stato approvato dalla FDA degli Stati Uniti. Anche se può sembrare strano, questo è un grosso problema per il trattamento di infezioni intestinali difficili come C.diff (C.difficile). Questo tipo di trattamento ha anche il potenziale per i progressi nell’immunoterapia. Gli studi pubblicati su Science e Nature hanno esplorato le possibilità di migliorare i trattamenti immunoterapici alterando il microbioma di un paziente.

La sperimentazione clinica dimostra una sorprendente risposta del 100%

Non capita tutti i giorni che uno studio clinico si traduca in una percentuale di successo del 100%. In questo caso, un team di ricercatori che conduceva uno studio di fase 2 per il trattamento di un tipo specifico di cancro del retto stava testando un farmaco chiamato dostarlimab.

Nel giugno 2022, i risultati dello studio sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine. Dei 12 pazienti che hanno completato il trattamento, tutti e 12 hanno dimostrato una risposta completa senza evidenza di presenza di tumore.

Un mistero risolto: perché il raffreddore e l’influenza sono più comuni in inverno

Perché tutti si ammalano sempre in inverno? È quasi scontato a questo punto che qualcuno si ammalerà ogni inverno di raffreddore, influenza e ora COVID, ma il motivo per cui ciò accade non era stato precedentemente compreso da un punto di vista scientifico. Un nuovo studio sul Journal of Allergy and Clinical Immunology suggerisce che il freddo in realtà interferisce con il modo in cui il nostro sistema immunitario risponde agli agenti patogeni, in particolare nel naso. Quindi cosa succede nel nostro naso che fa questa differenza? In sostanza, un calo della temperatura nasale (di circa 9° Fahrenheit/5° Celsius) distrugge circa il 50% delle vescicole nasali che si difendono da virus e batteri.

Incontra Nun Cho Ga, l’ultimo mammut congelato scoperto in Canada

A luglio, i minatori d’oro che lavoravano nelle miniere del Klondike nel territorio canadese dello Yukon hanno scoperto la carcassa congelata di un mammut lanoso non adulto. Questo mammut, risalente a un periodo compreso tra 30 e 35.000 anni fa, è stato recuperato quasi completamente intatto con carne e pelliccia. Scoperte come questa sono poche e lontane tra loro, ma non mancano mai di catturare l’immaginazione e fornire dati scientifici affascinanti. Cosa possiamo imparare da questo piccolo mammut? Analizzando i tessuti – capelli, zanne, denti, unghie, organi interni e altro – possiamo imparare molto sugli ecosistemi, gli ambienti e su questi animali ormai estinti.

I ricercatori creano il più grande albero genealogico di tutta l’umanità

Interessato al tuo albero genealogico? I ricercatori hanno fatto un ulteriore passo avanti e hanno creato un albero genealogico dell’umanità che risale a migliaia di anni fa e mappa le relazioni umane in tutto il mondo. Questo albero genealogico genetico ha raccolto dati da popolazioni moderne e antiche che rappresentano 215 popolazioni globali. I risultati hanno confermato l’origine degli esseri umani moderni al di fuori dell’Africa.

Alle cellule cerebrali in un piatto è stato insegnato a giocare a pong

Alla fine del 2021 è successo qualcosa di molto bello e un po’ strano. Gli scienziati in Australia non solo hanno coltivato cellule staminali cerebrali in una matrice microelettrica, ma sono stati anche in grado di insegnargli a giocare a Pong. Sì, hai letto bene, Pong. La pallina che rimbalza avanti e indietro per l’eternità ora è un gioco che può essere giocato dalle cellule cerebrali su un piatto elettrificato (ok, è molto più complicato di così, ma hai capito). Mentre il cyborg è stato in grado di imparare a giocare in circa 5 minuti (più veloce dell’intelligenza artificiale), i ricercatori hanno notato che non era bravo a giocare come gli umani o l’intelligenza artificiale.