LAURA BOLDRINI E IL GIOCO D’AZZARDO – Il presidente della Camera, oggi 25 gennaio 2014 a Firenze, si è cimentata in una partita di calcio balilla: un gesto simbolico ricco di significato, di sicuro impatto sull’opinione pubblica.

No al gioco d’azzardo e no alle slot machine, da questo proposito nasce la campagna “Mettiamoci in gioco“, in cui rientra l’iniziativa del circolo ARCI di San Niccolò della partita a biliardino, a cui ha preso parte anche Laura Boldrini.

Laura Boldrini, prima di iniziare a giocare, ha simbolicamente chiuso a chiave il locale che ospitava le slot machine, che presto verranno rimosse e ha assicurato il suo impegno per la messa a punto del provvedimento contro il gioco d’azzardo, attualmente alla Camera.

Il presidente della Camera, a fianco di Don Armando Zappolin, ha sfidato al gioco da tavolo di origine spagnola Salvatore Allocca e Caterina Biti, rispettivamente assessore regionale al welfare e assessore all’ambiente del Comune di Firenze.

La partita di calcio balilla si è conclusa con la vittoria degli assessori, per 2 a 3, sulla Terza carica dello Stato e il portavoce della campagna “Mettiamoci in gioco“; ma soprattutto con la vittoria simbolica del sano gioco ricreativo sul gioco d’azzardo e la ludopatia.

Sul quotidiano la Repubblica, potete vedere le immagini del video di Francesco Giovannetti con Laura Boldrini che gioca a calcio balilla.