La donna più vecchia del mondo è morta, il suo nome, Antoinette Mbinga, età record: 130 anni. Tra i segreti della sua longevità probabilmente anche l’alimentazione: una dieta a base di legumi e carne fresca, come hanno spiegato i suoi parenti.

Nata nel 1882, la defunta avrebbe quindi vissuto l’arrivo della esploratore Henry Morton Stanley nel Basso Congo.

Ora Antoinette giace nel cimitero di Kinvumu Masikila, in Congo, il villaggio in cui era nata, forse, 130 anni fa.

Già, “forse” perché i dati anagrafici di così tanto tempo fa potrebbero non essere del tutto corretti.

Le informazioni su Antoinette Mbinga, deceduta in questo giugno 2012 a Kinshasa, provengono soprattutto dalle testimonianze di chi l’ha conosciuta, che riferiscono della sua religiosità, era cattolica, legionaria di Maria nella parrocchia di San Benedetto, nel villaggio di Lemba a Kinhasa, e dei suoi cibi preferiti.

Secondo l’agenzia di stampa congolese ACP, la donna più vecchia del mondo ha avuto 9 figli, due maschi e 7 femmine, 88 nipoti e tanti pronipoti quanti i suoi anni: 130.