TI LASCIO UNA CANZONE – Molti video su YouTube, sul canale ufficiale di RAITVjunior, mostrano Vania Ferrara, una ragazza di 13 anni che in dicembre ha partecipato all’edizione del 2012 della gara canora, e in parte talent show, “Ti lascio una canzone”. Vania Ferrara, una bella voce, aspetto piacevole, arriva seconda al televoto e, felice del successo ottenuto, abbraccia il suo papà tra il pubblico. Le telecamere inquadrano la scena. Vero è che nel programma TV di Rai 1 a vincere con il televoto è più la canzone che il cantante, per il quale è invece la giuria ad esprimersi nella valutazione delle doti canore. Ma sia nell’uno che nell’altro giudizio, Vania Ferrara non sfigura. Le canzoni eseguite da Vania Ferrara, di cui sono stati postati i video sul canale YouTube di RAITVjunior, vanno da “Tutt’al più” a “Io come lui“, conosciuta nelle esecuzioni di Ornella Vanoni e Mina, “Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi… “, tutte canzoni difficili, che però le valsero un buon giudizio della giuria, un augurio di Gigi D’Alessio e un secondo posto nella competizione canora condotta da Antonella Clerici, grazie al televoto.

Purtroppo, perché il padre di Vania Ferrara è un camorrista.

Domenico Ferrara. Il 31 gennaio scorso viene arrestato perché la Procura lo ritiene a capo di una organizzazione camorristica che agisce nel Comune di Villaricca. Oggi, a una settimana di distanza, tra le altre cose, vengono sequestrati in casa sua 320 telefoni cellulari.

Le indagini hanno rivelato, come riportato dai quotidiani italiani, che quei cellulari servirono a votare da casa sua figlia Vania, per consentirle di scalare la classifica del televoto alla gara canora. Amici e conoscenti mobilitati per eseguire la votazione tramite cellulare a “Ti lascio una canzone”, poi il ritiro dei cellulari da parte del boss per controllare che il voto fosse stato dato esattamente come da istruzioni.

Intanto nasce, nella sala consiliare del Comune di Villaricca, il fan club di Vania Ferrara, su cui i Carabinieri stanno indagando.

La camorra ama la musica, a quanto pare.