KATE MIDDLETON ROMPE ANCORA LA TRADIZIONE – Pare che non solo rinuncerà ad una tata per la cura e l’educazione del suo primo figlio, atteso in luglio, ma addirittura desideri avere la propria mamma accanto a lei e al piccolo. Carole Elizabeth Goldsmith Middleton potrebbe divenire la “tata reale”, oltre che nonna materna del principe, o princepessa, che nascerà.

Rivelano i tabloid britannici che Catherine, duchessa di Cambridge, potrebbe chiedere alla madre Carole, 57 anni, di trasferirsi a Kensington Palace, piuttosto che assumere una figura professionale per prendersi cura del bambino, naturalmente in accordo con il volere del principe William. Le voci iniziali, come al solito, sono state diffuse dall’amica della duchessa di Cambridge, la ormai ben nota Jessica Hay: “Carole potrebbe anche andare a vivere con loro, quando il bambino sarà nato, in modo da non dover fare affidamento su una bambinaia“.

La madre di Kate Middleton, un ex assistente di volo della British Airways, si occupa da tempo dell’organizzazione dell’azienda di famiglia, specializzata nell’attrezzatura per party e feste a tema, nella loro casa di Bucklebury, nel Berkshire. Sicuramente Carole è una nonna dinamica, che ben si inserirebbe nel quadro “rivoluzionario” creato nella famiglia Reale britannica dalla spigliata duchessa di Cambridge. Una trasgressione alla tradizione di assumere una bambinaia, che terminerebbe così con la figura della tata Olga Powell, baby-sitter per i principi William e Harry, deceduta a settembre all’età di 82 anni.