Kate Middleton e il principe William hanno portato a casa qualcosa di molto particolare quando hanno lasciato l’ospedale, il St. Mary Hospital, il martedì 23 luglio… e non stiamo parlando solo del figlio appena nato, il Principe George Alexander Louis.

Il Duca e la Duchessa di Cambridge hanno ricevuto una pergamena commemorativa per la nascita del bambino reale, un rotolo quasi identico a quello consegnato al principe Carlo e alla principessa Diana al momento della nascita di William, 31 anni fa.

Sir Richard Sykes, direttore e presidente del St. Mary, si è anche congratulato personalmente per la nascita e ha confessato ai media di essere entusiasta dell’evento e soddisfatto di come il personale della struttura abbia lavorato instancabilmente per assicurare che il duca e la duchessa, nonché il principino appena venuto al mondo, ricevessero la migliore assistenza possibile.

La pergamena commemorativa, che vedete in foto, scritta a mano e racchiusa in una custodia in pelle goffrata, esprime “l’orgoglio e la gioia” del personale ospedaliero che principe George sia nato nell’Ala Lindo del St Mary Hospital, la stessa ala dove suo padre nacque il 22 giugno 1982. Ecco cosa è scritto sulla pergamena donata al principino George e ai suoi illustri genitori: “Il direttore, l’amministrazione e tutto il personale dell’Imperial College Healthcare NHS Trust sono

profondamente onorati e desiderano esprimere il loro orgoglio e la gioia per il fatto che l’erede al trono di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e gli altri regni e territori è nato al St. Mary Hospital di Paddington, il 22 luglio 2013. Inviamo le nostre congratulazioni e auguri leali e affettuosi e ci auguriamo il principe bambino e i suoi genitori Loro Altezze Reali il duca e la duchessa di Cambridge abbiano una lunga e felice vita insieme in pace, buona salute e libertà“.

In un comunicato stampa riguardo alla pergamena celebrativa, Kate Middleton e il principe William hanno colto l’occasione per invitare chi volesse inviare doni in occasione della nascita del loro primogenito di prendere in considerazione di devolvere invece del denaro ad un ente di beneficenza per bambini locale, oppure per l’associazione caritatevole interna dell’ospedale in cui è nato il piccolo principe George.