FOTO E SPIATE VIETATE – Non postare immagini sui social network, non lasciar trapelare nulla di quello che accade durante le feste a cui si viene invitati dal diffidente Justin Bieber. Se vi capita di essere invitati a un party da Justin Bieber e decidete di parlare della festa, lui potrebbe citarvi in giudizio per 5 milioni di dollari. Per premunirsi, vi obbligherà a firmare un contratto prima di accedere alla festa.

Il giovane cantante canadese pare non sia la sola celebrità a pretendere qualcosa del genere, ma il sito TMZ ha le prove che esiste un contratto che vincola gli ospiti dei party di Justin Bieber nella sua villa in California a rinunciare a diffondere immagini e racconti su quanto accade durante la festa.

Nel documento è contenuta una sorta di “liberatoria”, vi si indica che chi entra nella residenza privata di Justin Bieber deve sapere che sarà responsabile di sé stesso in caso partecipi ad attività “potenzialmente pericolose”. Mentre tutte le informazioni riguardanti le attività svolte, la salute fisica, le posizioni filosofiche, le condizioni spirituali o altre caratteristiche di Bieber e ospiti, sono considerate private. Qualsiasi foto scattata o riprese video sono da considerarsi informazioni riservate.

Inserire in un blog, diffondere in qualsiasi modo, anche su Tweet o Instagram queste immagini o informazioni potrebbe dar luogo all’essere citati in una causa da 5 milioni di dollari.

Justin Bieber ha parlato dei suoi problemi di fiducia nel prossimo durante un’intervista a Teen Vogue: “Ricevo vibrazioni positive dalle persone che mi circondano, e io probabilmente potrei andare d’accordo con loro e divenire loro amico, ma per il momento non mi fido di nessuno“. Parlammo in un precedente articolo del telefono di Justin Bieber che non squilla mai: “Letteralmente, il mio telefono non squilla mai. Ho solo qualcosa come quattro persone con cui mi mantengo in contatto. Non ho bisogno di un gruppo di amici per essere felice. Ho solo bisogno delle persone che amo vicino a me, questo è tutto“.