JUSTIN BIEBER ESPRIME IL SUO DISCPIACERE – Dopo l’incidente che è costato la vita ad un ragazzo di 29 anni. L’improvvisato paparazzo voleva scattare una foto alla Ferrari di colore bianco del cantante canadese, parcheggiata in una strada di Los Angeles. Ma dopo aver rubato l’immagine, facendo ritorno alla propria auto, il ragazzo è stato investito da un veicolo in transito.

Justin Bieber ha parlato del suo shock e della tristezza dopo l’evento della scorsa notte in una dichiarazione rilasciata oggi, ma il 18enne cantante ha colto l’occasione per parlare della necessità di nuove leggi che difendano la privacy delle star e l’incolumità dei paparazzi.

Come riportato dalla CNN, in relazione alla vicenda del paparazzo Justin Bieber ha detto: “Anche se non ero presente né direttamente coinvolto in questo tragico incidente, i miei pensieri e le mie preghiere sono con la famiglia della vittima”.

Aggiungendo quella che potrebbe essere interpretata anche come una nota polemica: “Speriamo che questa tragedia possa finalmente ispirare la legislazione per le misure necessarie a proteggere la vita e la sicurezza di celebrità, funzionari di polizia, innocenti cittadini, e gli stessi fotografi”.