FALSO PROFILO SU FACEBOOK – Un uomo originario dell’Ontario ha aperto un account falso su Facebook, spacciandosi per il cantante idolo delle ragazzine Justin Bieber. Avrebbe usato il falso profilo per attirare in un tranello bambine del Canada e degli Stati Uniti.

Secondo il Servizio di Polizia di Toronto, l’uomo avrebbe irretito grazie al fascino di Justin Bieber numerose fanciulle. Ma un contatto con secondi fini illeciti, stabilito con una ragazzina di 12 anni, avrebbe portato la polizia sulle sue tracce.

Secondo una dichiarazione della polizia, l’uomo avrebbe cercato di invogliare la sua “vittima” a mostrarsi in atteggiamenti ambigui attraverso la webcam.

La ragazza lo avrebbe in un primo momento assecondato, credendo alla falsa identità dell’uomo che si spacciava per Justin Bieber, ma poi avrebbe tentato di interrompere i contatti.

A questo punto il sedicente Bieber sarebbe passato alle minacce di pubblicare sul web le immagini della ragazzina.

Il fatto, riferito alle autorità, ha portato alle indagini, secondo le quali l’uomo avrebbe usato anche altri falsi account su Facebook, con diversi nomi.

L’arresto è scattato dopo che l’uomo è caduto nella trappola tesagli da un agente della polizia di Toronto, spacciatosi per una quattordicenne!

Lee Moir, 34 anni, è finito in manette. Le accuse non sono ancora state dimostrate in tribunale, ma episodi come questo fanno riflettere sul necessario controllo dei genitori riguardo all’uso dei social network da parte dei loro ragazzi.