L’attrice premio Oscar Joan Fontaine, la cui carriera cinematografica è stata segnata dalla rivalità con la sorella, Olivia de Havilland, è morta domenica, all’età di 96 anni nella sua casa di Carmel-by-the-Sea, in California, dove viveva dal 2003.

La morte di Joan de Beauvoir de Havilland, questo il vero nome dell’attrice britannica nata a Tokyo nel 1917 e divenuta cittadina statunitense dal 1943, per cause naturali, è stata confermata dalla assistente della star, Susan Pfeiffer.

Tra i film memorabili con Joan Fontaine, leggenda del cinema degli anni ’40 e ‘50, “Rebecca la prima moglie“, primo film di Hitchcock in America, per l’interpretazione del quale, a fianco di Laurence Olivier, riceve la nomination all’Oscar nel 1941. Poi, “Il sospetto“, sempre per la regia di Alfred Hitchcock in cui l’attrice recitò al fianco di Cary Grant e per il quale vinse l’Oscar nel 1942, battendo la sorella maggiore Olivia.

Mi sono sposata per prima, ho vinto l’Oscar prima di Olivia, e se muoio prima, lei sarà sicuramente furiosa perché l’ho battuta anche in questo” disse Joan Fontaine ad Hollywood Reporter nel 1978. E Olivia Mary de Beauvoir de Havilland, un anno più grande di lei, è ancora viva.

Nella vita di Joan Fontaine, 4 mariti e quattro divorzi, una autobiografia dal titolo “No Bed of Roses” e una ricca carriera cinematografica seguita da esperienze nel mondo della televisione.

Il nome di Joan Fontaine è scritto nella Hollywood Walk of Fame.