Isola Grand Bahama sott'acqua per più della metà.

L’isola più settentrionale dell’arcipelago delle Bahamas nell’oceano Atlantico, ha sofferto il passaggio dell’uragano Dorian sacrificando le sue meravigliose spiagge, che oggi non ci sono più.

Il 60% della superficie dell’isola di Grand Bahama, nel nord-ovest dell’arcipelago delle Bahamas, è rimasta sott’acqua a causa delle ondate e della pioggia causate dal passaggio dell’uragano Dorian, che martedì ha colpito ancora quella zona dell’Atlantico.

La società ICEYE ha rilasciato una foto satellitare, scattata lunedì a mezzogiorno dal satellite ICEYE-X2, che rivela la storica ondata di tempesta che Dorian ha portato su Grand Bahama.

L’immagine (prima e dopo il passaggio di Dorian) mostra che gran parte dell’isola di Grand Bahama era sott’acqua dopo l’impatto dell’uragano Dorian.

A differenza di altri satelliti per l’osservazione della Terra, ICEYE utilizza uno speciale tipo di tecnologia che gli consente di vedere attraverso le nuvole delle tempeste.

Conosciuta come radar ad apertura sintetica (Sar), la tecnologia consente a questo satellite di fornire immagini della Terra in qualsiasi momento, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

La popolazione di Grand Bahama intrappolata nelle loro case dalle inondazioni storiche causate dal passaggio dell’uragano Dorian, continua a chiedere aiuto in vista dell’innalzamento del livello del mare causato dalle piogge torrenziali che hanno trasformato le strade di quell’isola in fiumi.