Con un comunicato stampa la Codacons, il Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, ha fatto sapere di essere pronta a diffidare l’azienda Apple a ritirare dal mercato le nuove mappe per iPhone, iPad e iPod Touch in quanto potenzialmente pericolose perchè difettose e spesso non veritiere.

L’associazione invita inoltre a sospendere l’aggiornamento del software iOS6 e annuncia possibili azioni risarcitorie in favore degli utenti.

Al centro della controversia è iOS6, il nuovo sistema operativo per iPhone, iPad e iPod Touch che gli utenti stanno scaricando in questi giorni e che hanno provocato immediate proteste da più parti in special modo per quanto riguarda le mappe messe a disposizione dalla Apple, che con tale scelta ha voluto prendere le distanze da Google.

Secondo quanto riportato dagli utenti però, le nuove mappe utilizzate da Apple sarebbero imprecise, in alcuni casi totalmente sballate e addirittura potenzialmente pericolose.

L’associazione fa sapere ad esempio che vi è un giardino di 35 acri denominato Airfield segnalato dalle mappe di IOS6 come un aeroporto.

Moltissimi altri luoghi indicati con nomi completamente errati, mentre altri, seppur importanti, sarebbero addirittura scomparsi del tutto dalle mappe, come la stazione di Paddington a Londra.

Un caso imbarazzante per la Apple e il nuovo iOS6 soprattutto per gli elevati prezzi che gli utenti sono costretti a pagare per prodotti che dovrebbero rappresentare la perfezione tecnologica.

Per tale motivo, spiegano in Codacons, l’associazione sta preparando una diffida nei confronti dell’azienda di Cupertino, finalizzata nel chiedere la sospensione dell’aggiornamento del software iOS6 e il ritiro delle mappe contenenti errori, e non esclude la possibilità di azioni legali in favore dei possessori di iPhone, iPad e iPod Touch coinvolti nel disagio.