Intelligente spot pubblicitario Super Bowl manda in crash piattaforma Coinbase

La piattaforma Coinbase va in crash per diversi minuti dopo la messa in onda di un intelligente spot pubblicitario durante il Super Bowl. Si stima che l’annuncio, che offriva $ 15 di Bitcoin gratuiti per le nuove iscrizioni, sia costato più di $ 13 milioni.

La piattaforma di trading di criptovaluta Coinbase è andata in crash per diversi minuti domenica dopo la messa in onda di uno spot pubblicitario di 60 secondi durante il Super Bowl, che presentava un codice QR quadrato che rimbalzava e cambiava colore come uno screen saver simile al logo sul DVD degli anni 2000.

Lo spot ha spinto migliaia di persone negli Stati Uniti a tirare fuori i loro telefoni e scansionare il codice, il che ha portato a una pagina promozionale per la piattaforma e ha offerto $ 15 in Bitcoin gratuiti per le nuove iscrizioni e la possibilità di vincere tre milioni in premi.

Tuttavia, questo improvviso e alto afflusso di utenti ha costretto la piattaforma a limitare il traffico per diversi minuti, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni sui social media che il sito web era bloccato.

Domenica sera, Surojit Chatterjee, chief product officer dell’azienda, ha annunciato che i suoi servizi erano di nuovo operativi, dopo essere stato costretto a limitare il traffico al suo sito Web a causa della pubblicità virale del Super Bowl. “Coinbase ha appena visto più traffico di quello che abbiamo mai incontrato, ma i nostri team si sono uniti e hanno dovuto regolare il traffico solo per pochi minuti”, ha scritto su Twitter. “Ora siamo tornati e siamo pronti per te”.

Diversi utenti della rete, tuttavia, hanno espresso disappunto per il funzionamento della piattaforma, affermando che l’azienda avrebbe dovuto fare di più per prepararsi alla possibile grande ondata.

“Coinbase spende $ 16 milioni per un annuncio del Super Bowl per indirizzare le persone al loro sito Web e zero dollari per assicurarsi che il sito Web non si blocchi dieci secondi dopo l’inizio dell’annuncio”, ha criticato un utente.

“Dai @coinbase, ti arresti in modo anomalo in un normale martedì. Sapevi che non potevi gestirlo!” ha scritto un altro utente, facendo riferimento alla cronologia di arresti anomali della piattaforma.

D’altra parte, la pubblicità intelligente e semplice, che secondo i media è costata più di 13 milioni di dollari…, ha ricevuto grandi elogi! L’investitore miliardario Mark Cuban ha twittato: “L’annuncio del codice QR senza testo è stato fantastico“.