JAKARTA INDONESIA – L’eruzione del vulcano Rokatenda nell’Isola di Palue nel centro della Indonesia, il quale ha “sputato” fuori cenere e rocce incandescenti, ha causato la morte di sei persone, tra cui due bambini. L’eruzione del vulcano è durata per circa quattro ore, arrivando a coprire una vicina spiaggia di una cenere rossa. La colonna di fumo di questa eruzione ha raggiunto l’altezza di 2 mila metri.

È da ottobre scorso che vi è massima allerta per il vulcano Rokatenda: le autorità indonesiane hanno vietato tutte le attività in un raggio di tre chilometri intorno al cratere.

L’arcipelago indonesiano ha decine di vulcani attivi e tutti fanno parte della “cintura di fuoco” tra gli oceani Pacifico e Indiano.

Il vulcano più attivo dell’Indonesia, il Monte Merapi nella Giava centrale (provincia indonesiana situata sull’Isola di Giava a sud del paese), ha ucciso più di 350 persone in una serie di violente eruzioni nell’anno 2010.

//www.youtube.com/watch?v=eUO5Xx4Jh_4